Il cda di Finaosta ha licenziato Gabriele Accornero

Il manager era stato arrestato a novembre con l’imprenditore Gerardo Cuomo.


Pubblicato il 15/01/2018
Ultima modifica il 17/01/2018 alle ore 18:42
aosta

Il cda di Finaosta - la Finanziaria della Regione autonoma Valle d’Aosta - ha disposto il “licenziamento” del dirigente Gabriele Accornero, indagato dalla procura di Aosta nell’ambito di un’inchiesta per corruzione, turbativa d’asta e peculato. Inchiesta che interessa alcune partecipate regionali, tra cui la Autoporto spa. Lo ha appreso l’Ansa. Ex consigliere delegato del Forte di Bard, Accornero era stato arrestato lo scorso 8 novembre ed era rimasto ai domiciliari fino al 22 dicembre. All’interno della Finaosta si occupava della Direzione Uffici esteri e Relazioni esterne. Il 14 novembre scorso il cda lo aveva sospeso in «via cautelare».  

 

Secondo la procura, usufruendo del potere derivato da cariche amministrative, Accornero ha messo in atto «un continuo ed illegittimo scambio di favori personali con Gerardo Cuomo (imprenditore finito ai domiciliari e in libertà da fine dicembre) al fine di turbare la libera concorrenza degli appalti pubblici ed il buon andamento della pubblica amministrazione». 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno